unaparolaalgiorno.it

unaparolaalgiorno.it

Credits @ unaparolaalgiorno.it

Oggi voglio raccontarvi di un bel sito che, come tutte le cose belle, ho scoperto un giorno per caso. Stavo cercando un significato di una parola un po’arcaica e mi sono imbattuto in questo progetto. Ma prendiamo le parole dei creatori.

[…]

Le parole che proponiamo non sono scelte aprendo a caso un dizionario: dopotutto se alcuni termini sono fuori uso un motivo c’è. Proponiamo invece parole che secondo noi meritano di essere valorizzate, trovate in libri che leggiamo, colte in discorsi che ascoltiamo, scivolate in frasi che scriviamo. Per questa selezione ci affidiamo largamente alla vivace mole di suggerimenti che gli utenti del sito ci inviano.

Non siamo un dizionario. Il nostro intento è di pura condivisione divulgativa: con i giusti strumenti e fonti adeguate, cerchiamo di unire in questo servizio la correttezza dei contenuti alla poesia della naturale meraviglia che si nasconde nelle parole. La lingua è un patrimonio di tutti. Nel nostro piccolo, con la nostra ricerca e i commenti nostri e degli utenti partecipanti, cerchiamo di arricchirlo, riconoscendo ad ogni parola la sua peculiare e forte personalità – che troppo spesso si perde nell’affollamento silenzioso dei dizionari.

[…]

https://unaparolaalgiorno.it/progetto

Questo è un esempio del lemma che possiamo trovare sul sito.

In più questo progetto è una community, in cui si può partecipare, suggerendo parole, correggendo e commentando quelle presentate, o semplicemente diffondendo il Verbo (un po’ come sto facendo io). Insomma è un sito vivo con cui si può interagire.

Ma continuando nel viaggio attraverso il sito, troviamo anche il manifesto, che in dieci punti ci presenta la missione del sito. Ve ne riporto uno che mi piace molto:

Punto 6: L’Italiano

Siamo responsabili della nostra lingua, espressione di una cultura millenaria che abbiamo in retaggio. Essere cittadini del mondo vuol dire anche curare le proprie tradizioni e il tesoro che rappresentano per l’umanità intera; così come curare il proprio campo significa curare il paesaggio. Alla domanda «Quale è la lingua più bella del mondo?» si risponda «L’italiano» non perché lo è, ma perché è la risposta dell’innamorato.

Quindi ogni innamorato della lingua di Dante, Petrarca, Manzoni, Montale, solo per citarne alcuni, dovrebbe seguire questo sito, diffonderlo a chi non lo conosce e partecipare attivamente. Ci si può iscrivere e monitorare il proprio percorso e le parole che si ha imparato, e si ha anche la possibilità di ricevere una mail al giorno con il lemma giornaliero. Cosa desiderare di più? Altre due features carine: si può fare una lista delle proprie parole preferite oppure adottare un lemma facendo una donazione per il mantenimento del sito.

Aggiungo solo due cose: il sito è attivo dal 2010, ed è opera di due ragazzi (grazie Massimo e Giorgio!) che sono mossi dall’amore per la cultura e per la lingua italiana, e per ora il sito conta ben 2777 parole, un lavoro immenso insomma e se non bastasse ancora dal progetto è nato anche un libro in collaborazione con Edoardo Lombardi Vallauri, uno dei più celebri linguisti italiani, ed eccezionale divulgatore.

Non vi resta che visitare il sito e iscrivervi. E ricordatevi che una parola al giorno toglie l’ignoranza di torno.

unaparolaalgiorno.it
Vota questo post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *