Quando un libro ti attrae più nella forma che nel contenuto. Edizione 2018

Quando un libro ti attrae più nella forma che nel contenuto. Edizione 2018

L’anno scorso vi ho raccontato che ho un amore per le copertine dei libri, un amore quasi viscerale per alcuni editori particolari. Ma non era tutto, non avevo menzionato quelle due case editrici che hanno influenzato i miei gusti letterari: allora oggi vi parlo di Sellerio e Adelphi a cui sono affezionato fin dalle mie prime letture. A dir la verità sono due collane in particolare, che mi hanno rapito e ancora oggi esercitano su di me un fascino particolare: La memoria di Sellerio e la Piccola Biblioteca di Adelphi. Sono edizioni tascabili in brossura, ma non nel senso economico: sono gioiellini curati nei minimi particolari e di alta qualità, di quel tipo di editoria che fa innamorare ogni amante dei libri.

Un esempio dell’ultimo libro di Camilleri. Tipico della collana La memoria è il colore blu, la carta di qualità e l’impaginazione caratteristica.

La memoria di Sellerio l’ho scoperta con Camilleri e Carofiglio ed è stato amore. Come si fa a non esserne attratti? Dal sito si legge: Volumi formato 12 x 17 stampati su carta vergata delle Cartiere Miliani di Fabriano. Copertina in cartoncino. Sovracoperta in carta Ingres Cover con illustrazione a 6 colori. Avete bisogno di altro? La qualità con cui sono curati e stampati è eccezionale: la cura artigianale e l’eleganza del volume nella grafica e nei materiali è stata pionieristica, alla sua nascita nel 1979. Inoltre aggiungiamo il formato che è veramente tascabile, pensato per essere comodo da leggere e da trasportare, proprio il formato che calza nella tasca di un cappotto. Ultima chicca: la collana è nata sotto la consulenza di Leonardo Sciascia e suoi stato i libri numeri 1 e 100; in sua memoria tutti i libri che iniziano le centinaia sono suoi. Il numero 1000 invece è stato dedicato alla memoria di Elvira Giorgianni Sellerio e ai suoi fiori blu, nel racconto di 23 autori e collaboratori che hanno lavorato con lei. Ma cosa pubblicano in questa collana? Gialli di qualità italiani e stranieri, e soprattutto libri che sarebbero dimenticati o non pubblicati nel circuito mainstream. Insomma ogni libromaniaco dovrebbe avere una sezione Sellerio.

Un esempio della Piccola Biblioteca di Adelphi. Si notano a occhio i colori e l’assenza di altre grafiche (salvo alcuni casi eccezionali) salvo il pittogramma cinese simbolo della casa editrice.

Veniamo però all’altro mio grande amore: la Piccola Biblioteca di Adelphi. Penso che tutti sappiate la qualità delle pubblicazioni della casa editrice milanese che lavora con libri unici, come dice il suo storico direttore editoriale e ora presidente Roberto Calasso. Ma io adoro in particolare questa collana che pubblica romanzi brevi o saggi di poche pagine, al massimo qualche centinaia di pagine: nata nel 1973 e attiva ancora oggi con più di 700 pubblicazioni, mi ha conquistato subito. Mi ricordo ancora come fosse oggi: il professore di italiano del liceo mi aveva dato come lettura David Golder di Irene Nemirovsky, nella edizione de Gli Adelphi, e ho amato sia il libro sia la storia dell’autrice; da allora ho letto quasi tutti suoi romanzi brevi che sono stati pubblicati nella Piccola Biblioteca. Da quel punto è stato amore. Anche questi libri sono piccoli gioielli con carta di qualità e un formato che calza nella tasca di un cappotto anch’esso, anche se la peculiarità (che anche le altre pubblicazioni Adelphi hanno) è la vasta gamma di colori della copertina e l’impaginazione essenziale che dà al libro un eleganza senza pari. Ogni libreria dovrebbe avere i propri Adelphi in bella mostra.

Magari ci sarà una terza puntata in cui scoprirete altri editori e copertine.


Link ai cataloghi degli editori

https://sellerio.it/it/catalogo/Memoria/82?order=series&sort=desc&titolo=&autore=&page=1

https://www.adelphi.it/catalogo/collana/5

Quando un libro ti attrae più nella forma che nel contenuto. Edizione 2018
5 (100%) 1 vote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *