Esercizi di memoria – Andrea Camilleri

Esercizi di memoria – Andrea Camilleri

Io Camilleri mentre detta questo libro me lo immagino così: come il Viandante di Friedrich, a scrutare nella nebbia dell’età (e della sua vita intensa) alla ricerca delle storie più belle.

Cosa succede ad un uomo di spettacolo e cultura quando diventa cieco? Un turbinio di emozioni, ma soprattutto la paura di non poter scrivere più. Allora si ricorda, si rivive la propria vita e si cerca di imprimerla sulla tela con i colori del cuore. E se pensiamo che il pittore è Andrea Camilleri, allora non potranno che essere ricordi capolavori, pennellati con abile maestria nelle pagine di un libro.

Questo è Esercizi di memoria di Camilleri. Niente di più che pennellate della sua straordinaria vita, che attraverso le sue parole diventano affreschi di un’esistenza vissuta al pieno, circondata da giganti, sia del teatro sia del cinema, ma anche del mondo letterario: come se non bastasse Camilleri stesso, con il suo Montalbano e Vigata, o con i suoi romanzi storici, troviamo personaggi del calibro di Eduardo, Antonioni, Vitti, Pirandello (anche se con un’apparizione postuma).

La copertina del libro, illustrata da Tullio Pericoli.

Troviamo 23 storie pensate e dettate in 23 giorni, come delle Polaroid che non sono scolorite e opache, ma piuttosto sfumate e cariche di quella patina che le rende cari ricordi.

Nel risvolto troviamo queste parole che sono un po’ il manifesto di questo libro:

L’ideale della mia scrittura è di farla diventare un gioco di leggerezza, un intrecciarsi aereo di suoni e parole. Vorrei che somigliasse agli esercizi di un’acrobata che vola da un trapezio all’altro facendo magari un triplo salto mortale, sempre con il sorriso sulle labbra, senza mostrare la fatica, l’impegno quotidiano, la presenza del rischio che hanno reso possibili quelle evoluzioni. Se la trapezista mostrasse la fatica per raggiungere quella grazia, lo spettatore certamente non godrebbe dello spettacolo. (A. Camilleri)

Il Maestro con la sua musa, compagna di scritture: la sigaretta.

E questo libro è così. Un gioco tra tre trapezisti, leggiadri e aggraziati, ma anche forti e muscolosi: uno è Camilleri stesso, che barcamenandosi tra ricordi e dettatura, si muove in acque serene tra quelli che lui stesso definisce i miei compiti estivi (del 2016), il secondo è Isabella Dessalvi che ha trascritto le parole del Maestro ogni giorno per ventitrè giorni e infine il terzo è Porto Empedocle, che trasuda da buona parte dei racconti; in più il circo è completato dai personaggi, sia della famiglia, sia del mondo dello spettacolo e delle lettere.

Non vi resta che leggerlo e farvi trasportare in questo libro di memorie, di affreschi speciali, di vita familiare e lavorativa di questo Maestro del teatro, della televisione, della scrittura, insomma assaporatevi qualche scorcio della immensa vita di Andrea Camilleri, uno dei giganti d’Italia.

Scheda Libro

  • Autore: Andrea Camilleri 
  • Titolo: Esercizi di memoria
  • Sottotitolo: —
  • Editore: Rizzoli
  • Anno: 2017
  • Collana: la Scala
  • Prezzo: € 18,00 (€ 9,99 per l’e-book)
  • Lingua: italiano 
  • Illustratori: Alessandro Gottardo, Gipi, Lorenzo Mattotti, Guido Scarabottolo e Olimpia Zagnoli 
  • Traduttore:
  • Voto: 8,5/10
  • Copia: cartacea
Esercizi di memoria – Andrea Camilleri
Vota questo post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *