Editori indipendenti – [2] minimum fax

Editori indipendenti – [2] minimum fax

Il bellissimo logo di minimum fax, riconoscibile a colpo d’occhio.

Oggi nuovo appuntamento con le case editrici indipendenti: parleremo di minimum fax di Roma.

Fondata da Daniele di Gennaro e Marco Cassini nel 1994, si occupa principalmente di narrativa italiana e straniera: tra le sue penne si annoverano autori del calibro di  Raymond Carver, Richard Yates, Charles Bukowski, David Foster Wallace, quest’ultimo tradotto da minimum fax per la prima volta nel mondo fuori dagli Stati Uniti; mentre per il panorama italiano Paolo Cognetti, Raffaele La Capria e Nicola Lagioia, solo per citarne alcuni.

Prima di fondare minimum fax, Cassini e di Gennaro organizzavano corsi di scrittura presso l’associazione culturale Essere o non essere di Trastevere. Nel 1993 decidono di dedicarsi ad un progetto tutto loro: una rivista da diffondere via fax negli uffici, nelle università, nelle scuole, nei circoli. Questa pubblicazione consisteva soprattutto in una serie di rubriche: Ipse dixit, collana di autorecensioni lampo; Mosaix, schegge di letteratura comica; Faxtotum, una bussola per orientarsi nell’universo dei premi e degli appuntamenti del settore. La rivista, inoltre, conteneva anche un inedito firmato da una grande penna e uno spazio allestito come un laboratorio di scrittura a puntate, a cui hanno partecipato autori come Dacia Maraini, Maria Luisa Spaziani, Dino Verde e Stanislao Nievo. (Fonte Wikipedia)

Un esempio di copertina di minimum fax.

La rivista suscitò la curiosità di tanti intellettuali e portò con sé la notorietà. La notorietà consentì a minimum fax di fare il gran salto e passare da rivista via fax a casa editrice. Questo avvenne nel 1994, anno in cui nascono le due prime collane: Filigrana, che raccoglie saggi sulla teoria della scrittura, e Macchine da scrivere, che portava per la prima volta in Italia gli storici libri-intervista della Paris Review.

Poco dopo viene pubblicata la collana Sotterranei, dedicata alla narrativa americana, alla musica e alla poesia. Da quest’ultima poi scaturiscono due nuovi filoni: Nichel, dedicata alla nuova narrativa italiana, e I libri di Carver. Tra le altre collane pubblicate, degna di nota è minimum classics, che raccoglie classici contemporanei inediti o introvabili in Italia.

minimum fax pubblica circa 35 libri all’anno, quindi ci troviamo di fronte ad una casa editrice con un bel catalogo visti i suoi anni di attività. Inoltre per il background dei suoi fondatori organizza corsi di scrittura e dei veri e propri happening, dove convivono letteratura, musica, teatro e cinema.

Piccola curiosità: nel 2013 hanno pubblicato il romanzo storico In territorio nemico scritto da un collettivo di 115 autori coordinati da Vanni Santoni e Gregorio Magini.

Non vi resta che andare sul loro sito e lasciarvi prendere dal loro catalogo: rimarrete stupefatti dai tesori che si celano all’interno.

Editori indipendenti – [2] minimum fax
Vota questo post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *